Area clienti

ACCEDI ORA Area clienti
Coronavirus: Filantropia a sistema

News & Approfondimenti

Coronavirus: Filantropia a sistema

29 aprile 2020

Italia non profit con i principali attori del mecenatismo italiano mette insieme tutte le azioni di generosità sin qui promosse. Anche il Gruppo Assimoco tra i partner del progetto e sostenitore attivo. Oltre 677 milioni di Euro il valore delle donazioni già mappate.

Numerose iniziative di solidarietà si stanno muovendo per l’Italia. Aziende, fondazioni, calciatori, vip e cittadini comuni: ognuno di loro si sta mobilitando per donare fondi per contrastare l’emergenza Coronavirus.

Iniziative e atti di generosità spesso annunciati dai social e dai media tradizionali, ma che hanno bisogno di una messa a sistema. 

Per questo motivo Italia non profit ha lanciato il portale dedicato denominato “Coronavirus: filantropia a sistema”; l’iniziativa è promossa insieme ai principali attori della filantropia istituzionale italiana e altri attori del terzo settore fra cui: Assifero, CSR Manager Network, AOI, Banca Etica, Fondazioni di Comunità di Fondazione Cariplo, Gruppo Assimoco e altri ancora.

Il portale ordina e organizza le iniziative di supporto, rendendole immediatamente identificabili e fruibili dai diretti interessati. In pratica mette a disposizione una galleria di aiuti concreti e misure di sostegno, erogati da aziende e fondazioni, messi a disposizione degli enti non profit e dei cittadini (dal grant, alla donazione di beni materiali, a servizi pro bono e/o a condizioni di vantaggio, ...).

Inoltre identifica quali sono le esigenze più impellenti degli enti non profit, per contrastare le difficoltà in cui si trovano a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Queste informazioni saranno utili ad aziende, fondazioni e decisori pubblici per varare nuovi interventi filantropici e/o di sostegno che siano davvero tarati sulle esigenze reali della società civile organizzata. 

Al 28 Aprile sono state mappate 864 iniziative pari a un ammontare di donazioni che superano i 677 milioni di euro. Ciò a testimonianza che è il momento di fare sistema, di mettere in rete, di promuovere circolarità delle informazioni e possibilmente attivare sinapsi e innescare collaborazioni per proteggere i più vulnerabili.

Sono tantissime le realtà del Terzo Settore che chiedono un aiuto a causa dei costi non previsti che devono affrontare e che rischiano altrimenti di essere meno “sotto i riflettori” dei possibili donatori. Il portale vuole dare voce a questo mondo, attraverso un sistema di mappatura delle esigenze, e metterlo in connessione con quanti – aziende e privati - desiderano donare.